Titolo+CondividiSu
Titolo CondividiSu

Mostra: Il tempo di uno scatto

BIBLIOTECA UNIVERSITARIA - Pavia, fino al 6 aprile 2019, le immagini fotografico-documentarie di presenze note, Visite illustri all’Università, per eventi o conferimenti di lauree honoris causa

Dai Savoia a Mussolini; da Luigi Einaudi a Giovanni Spadolini, Indro Montanelli, papa Giovanni Paolo II, Rita Levi Montalcini, Carlo Rubbia, Riccardo Muti: questi e tanti altri sono i personaggi illustri che hanno fequentato, in oltre un secolo di storia, la Biblioteca universitaria di Pavia che oggi rende loro omaggio nella mostra Il tempo di uno scatto. Visite illustri all’Università.
Fino al 6 aprile 2019, l’esposizione, attraverso più di un secolo di storia universitaria, segue il percorso illustrativo delle presenze di personaggi di grande rilevo, appartenenti al mondo della politica, della cultura e della scienza, ospiti dell’Ateneo pavese in occasione di eventi particolari, quali visite “politiche” all’Università e alla città, cerimonie accademiche, inaugurazioni di monumenti, convegni scientifici, conferimenti di lauree honoris causa.

Davvero molte le presenze note o notissime sfilano, parlano, posano nella grande quantità di scatti della mostra. Dai rappresentanti della famiglia regnante durante l’epoca del fascismo – il re Vittorio Emanuele III, il principe Umberto di Savoia, il duca d’Aosta Emanuele Filiberto di Savoia, il duca di Bergamo Adalberto di Savoia – si arriva fino ai grandi nomi della cultura e della politica – Benito Mussolini, Arrigo Solmi, Pietro De Francisci, Riccardo Del Giudice, Mariano D’Amelio, Giovanni Battista Bonino, Pietro Badoglio, Giuseppe Bottai – spesso omaggiati del prezioso riconoscimento della laurea honoris causa alle soglie del XXI secolo. Di notevole interesse anche i personaggi rappresentativi insigniti della Matricola ad honorem, ambito riconoscimento assegnato ad una personalità indiscussa nel campo delle arti, delle lettere e delle scienze nel corso del tradizionale ritrovo in Ateneo degli ex studenti pavesi: Norberto Bobbio, Federico Fellini, Giulio Natta, Enzo Ferrari etc.

A corollario, un nucleo di immagini più recenti che arrivano fino ai giorni nostri, di presidenti, politici, religiosi, scienziati e letterati che, con il loro passaggio, hanno dato lustro all’Ateneo pavese come Luigi Einaudi, Giovanni Gronchi, Giovanni Spadolini, Indro Montanelli, papa Giovanni Paolo II, Rita Levi Montelcini, Carlo Rubbia, Riccardo Muti.

Documenti

 Comunicato stampa

(documento in formato pdf, peso 923Kb)

Informazioni

Data: 20 febbraio 2019 ore 09:52

Condividi su:

torna all'inizio del contenuto